Il duomo di Massa Marittima è dedicato a San Cerbone, Vescovo di Populonia dal 570 al 573 e patrono della cittadina. Si possono notare due stili, il romanico (la prima costruzione) ed il gotico. Nel 1287 la Cattedrale fu ampliata su progetto di Giovanni Pisano. La cattedrale è decorata da una serie di archi ciechi e da figure simboliche di animali. Nella facciata sopra la porta principale si può ammirare l’architrave con i bassorilievi di alcune scene della vita di San Cerbone. Il campanile romanico, originariamente merlato, adesso ha una cuspide a quattro guglie.

L’interno della basilica è a tre navate. Fra le pregievoli opere che sono in questo ricco interno abbiamo la Madonna delle Grazie di Duccio di Boninsegna. Dietro l’altare si trova l’Arca di San Cerbone, una cassa rettangolare con otto riquadri raffiguranti le storie del Santo con un coperchio sui cui spioventi troviamo dodici medaglioni con Santi e Profeti, la Madonna col Bambino e la salma di San Cerbone.





1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento